Accordo progressioni economiche 2018

Sottoscritto presso il Ministero della Giustizia il 10 gennaio 2019 1’accordo sulle progressioni economiche anno 2018.

L’accodo prevede 8.136 progressioni, precisamente: 6.928 per l’amministrazione giudiziaria, 671 per l’amministrazione penitenziaria, 492 per l’amministrazione per la giustizia minorile e di comunità, 45 per l’amministrazione degli archivi notarili. Al fine di realizzare tali progressioni, che si aggiungono a quelle già definite per l’anno 2017 (10454 passaggi), saranno pubblicati i relativi bandi. Come in passato le progressioni riguarderanno, nella medesima percentuale, tutte le figure professionali e tutte le fasce economiche. Rispetto alla ipotesi di accordo sottoscritta lo scorso 16 aprile, su richiesta degli organi di controllo, sono state modificate le annualità di riferimento per la valutazione. Per le progressioni 2018, infatti, si farà riferimento al triennio 2014/2015/2016.

La sottoscrizione del presente accordo di cui in premessa costituisce una ulteriore tappa nell’attuazione dell’intesa sottoscritta il 26 aprile 2017. Tale intesa, oltre alle due procedure di progressione economica per tutti i lavoratori della Giustizia già concordate ed in aggiunta a quanto disciplinato dall’art. 21 quater della legge 132/2015 (passaggio atta terza area secondo la procedura del corso concorso delle figure apicali dell’area seconda), prevede per il personale dell’amministrazione giudiziaria due procedure di prossima attuazione: la flessibilità all’interno delle aree ed il transito degli ausiliari nell’area seconda.

Facebook

YouTube